Photographer's Note

ITALIA - SARDEGNA - CAGLIARI - Parco di Molentargius.
Una domenica mattina trascorsa a passeggiare per il Parco di Molentargius e ad ammirare la bellezza della natura e delle tante costruzioni diroccate.

Il Parco Naturale Regionale MolentargiusSaline ubicato nella Sardegna meridionale in prossimit di due tra le maggiori citt della Sardegna, Cagliari e Quartu S. Elena allinterno di unarea urbana nella quale vivono circa 400.000 abitanti. Questa unicit si pu percepire dalla sommit di Monte Urpinu, di S.Elia e dalla Sella del Diavolo, i colli che dominano la citt di Cagliari e si affacciano sullo stagno.

Prima di diventare un parco naturale regionale il sito stato riconosciuto dalla Convenzione di Ramsar nel 1977 come area umida di valore internazionale per la presenza dellavifauna.

Comprende bacini di acqua dolce (Bellarosa Minore e Perdalonga), di acqua salata (Bellarosa Maggiore o Molentargius e le vasche costiere tra cui lo stagno di Quartu) e una piana di origine sabbiosa (Is Arenas). La presenza di zone a diversa salinit favorisce una ricca variet di specie vegetali ed animali. Lecosistema del Molentargius rappresenta uno dei siti pi importanti in Europa per la sosta, lo svernamento e la nidificazione di numerose specie di uccelli acquatici. Inoltre la flora varia ed eterogenea: sono presenti specie endemiche ed elementi della flora iscritti nella Lista rossa delle piante in pericolo di estinzione.

Il Bellarosa Maggiore e le vasche costiere, dedicati alla produzione del sale sin da epoca remota, sono stati utilizzati per la produzione industriale dal 1830 e valorizzati nei primi anni del 900 con impianti moderni e con i caratteristici fabbricati in stile Liberty che formano la cosiddetta Citt del Sale.

Negli anni 80, i fenomeni di tracimazione del Bellarosa Minore durante le piene dei rii affluenti (Riu Mortu, Riu Selargius e Riu Is Cungiaus), hanno determinato linquinamento del Bellarosa Maggiore, vasca di prima evaporazione del ciclo delle Saline, e la definitiva interruzione della produzione del sale, avvenuta nel 1985.

Nell'anno 1988 il Ministero dellAmbiente ha promosso un articolato Programma integrato di interventi di risanamento, poi avviato nel 1990, recentemente completato dallAssessorato della Difesa dellAmbiente della Regione Sardegna e culminato con l'avvio delle attivit dellEnte di Gestione del Parco nel 2005.

ITALY - SARDINIA - CAGLIARI - Park Molentargius.
A Sunday morning spent walking through the park Molentargius and admire the beauty of nature and of the many buildings in ruins.

The Regional Natural Park Molentargius-Saline is located in southern Sardinia near two of the major cities of Sardinia, Cagliari and Quartu S. Elena in an urban area where some 400,000 people live. This uniqueness can be perceived from the top of Mount Urpinu, St. Elias and the Sella del Diavolo, the hills overlooking the city of Cagliari and bordering on the pond.

Before becoming a regional nature park, the site has been recognized by the Ramsar Convention in 1977 as a wet area of international standing for the presence of wild.

Includes freshwater ponds (Bellarosa Minor and Perdalonga) of salt water (or more Bellarosa Molentargius and coastal ponds, including pond Quartu) and a sandy plain of origin (Is Arenas). The presence of zones with different salinity favors a rich variety of plants and animals. The ecosystem of Molentargius is one of the most important sites in Europe for the stopover, wintering and nesting of many species of waterfowl. Moreover, the flora is varied and diverse: there are endemic species of flora and items included in the "Red List" of plants in danger of extinction.

The Bellarosa Major basins and coastal areas, dedicated to the production of salt since remote times, have been used for industrial production since 1830 and enhanced in the early'900 with modern facilities and with typical Art Nouveau buildings that form the so-called "Cities of Salt."

In the 80s, the occurrence of overflow during the Bellarosa Minor flooding of the tributaries rii (Mortu Riu, Riu Riu Selargius and Is Cungiaus), resulted in the pollution of Bellarosa Maggiore, tank evaporation of the first cycle of Saline, and final interruption of the production of salt, which took place in 1985.

In 1988 the Ministry of Environment has initiated a structured program of integrated interventions for drainage, then launched in 1990, recently completed dall'Assessorato Defense dell'Ambiente della Regione Sardegna, and culminated with the launch of the activities of dell'Ente management of the park in 2005.

Photo Information
Viewed: 1931
Points: 26
Discussions
Additional Photos by Daniele Cortis (pixelhunter) Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 232 W: 0 N: 396] (1922)
View More Pictures
explore TREKEARTH