Φωτογραφίες

Photographer's Note

Definita la "Pompei del Medioevo", Ninfa si specchia con le sue rovine, dominate da un’alta torre merlata, in un limpido laghetto sorgivo. Risalente al dominio dei Caetani, cui appartenne fino a tempi recentissimi, Ninfa fu un tempo una cittΰ bellissima e florida, ricca di chiese e palazzi, ma venne abbandonata improvvisamente, nel corso del Trecento, a causa di una gravissima epidemia di malaria. Per lunghi secoli rimase un luogo oscuro e solitario, in cui gli abitanti della zona non osavano addentrarsi, e anche per questo i suoi edifici non vennero utilizzati come cava. Agli inizi del Novecento i ruderi di Ninfa furono sistemati a magnifico giardino all’inglese da Gelasio Caetani. In seguito, l’opera fu continuata dai suoi eredi ed oggi, estintasi la famiglia dei Caetani, i giardini sono affidati alla Fondazione Rolando Caetani. L'Oasi si θ arricchita di numerose piante provenienti da ogni parte del mondo, creando una scenografia unica nel suo genere, idilliaca e romantica assieme, e richiamando ogni anno migliaia di turisti. Dichiarata Monumento naturale dalla Regione Lazio, il New York Times ha definito Ninfa il "primo giardino romantico del mondo". Attualmente l’area circostante all’Oasi di Ninfa θ interessata da un ambizioso progetto di restauro ambientale (Ninfa2), che prevede il ripristino degli originario ecosistema palustre e la fruizione eco-turistica di quest’angolo straordinario di terra pontina.

LB

polpo56 έχουν(ει) επιλέξει αυτή τη σημείωση ως χρήσιμη

Photo Information
Viewed: 2177
Points: 2
Discussions
  • None
Additional Photos by Luca Bellincioni (lucabellincioni) Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 352 W: 1 N: 720] (3840)
View More Pictures
explore TREKEARTH