Φωτογραφίες

Photographer's Note

"Era di primo mattino, e il sole appena sorto luccicava tremolando sulle scaglie del mare appena increspato.
A un miglio dalla costa un peschereccio arrancava verso il largo. E fu data la voce allo Stormo. E in men che non si dica tutto lo Stormo Buonappetito si adunς, si diedero a giostrare ed accanirsi per beccare qualcosa da mangiare. Cominciava cosμ una nuova dura giornata.
Ma lontano di lΰ solo soletto, lontano dalla costa e dalla barca, un gabbiano si stava allenando per suo conto: era il gabbiano Jonathan Livingston.
Si trovava a una trentina di metri d'altezza: distese le zampette palmate, aperse il becco, si tese in uno sforzo doloroso per imprimere alle ali una torsione tale da consentirgli di volare lento. E infatti rallentς tanto che il vento divenne un fruscμo lieve intorno a lui, tanto che il mare rwstava immoto sotto le sue ali. Strinse gli occhi, si concentrς intensamente, trattenne il fiato, compμ ancora uno sforzo per accrescere solo d'un paio di centimetri quella penosa torsione e... d'un tratto gli si arruffano le penne, entra in stallo e precipita giω.
I gabbiani, lo sapete anche voi, non vacillano, non stallano mai. Stallare, scomporsi in volo, per loro θ una vergogna, θ un disonore.
Ma il gabbiano Jonathan Livingston - che faccia tosta, eccolo lΰ che ci riprova ancora, tende e torce le ali per aumentarne la superficie, vibra tutto nello sforzo e patapunf stalla di nuovo - no, non era un uccello come tanti.
La maggior parte dei gabbiani non si danno la pena di apprendere, del volo, altro che le nozioni elementari: gli basta arrivare dalla costa a dov'θ il cibo e poi tornare a casa. Per la maggior parte dei gabbiani, volare non conta, conta mangiare. A quel gabbiano lμ, invece, non importava tanto procurarsi il cibo, quanto volare. Piω d'ogni altra cosa al mondo, a Jonathan Livingston piaceva librarsi nel cielo.
..."

da “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach

Un piccolo romanzo, semplice che riesce a spiegare quanto sia importante vivere pienamente le proprie passioni, aspirazioni anche quando non vengono capite o condivise e ci mostra il sentimento di libertΰ che θ insito in ognuno di noi.

paura, Juntas έχουν(ει) επιλέξει αυτή τη σημείωση ως χρήσιμη

Photo Information
  • Copyright: Anna Tod (siam2005) Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 128 W: 0 N: 190] (1566)
  • Genre: Τοποθεσίες
  • Medium: Έγχρωμο
  • Date Taken: 2007-04-30
  • Categories: Φύση
  • Έκθεση: f/3.5, 1/160 δευτερόλεπτα
  • More Photo Info: view
  • Έκδοση φωτογραφίας: Πρωτότυπη έκδοση
  • Date Submitted: 2010-04-30 14:18
Viewed: 2002
Points: 16
Discussions
  • None
Additional Photos by Anna Tod (siam2005) Gold Star Critiquer/Gold Note Writer [C: 128 W: 0 N: 190] (1566)
View More Pictures
explore TREKEARTH